Rhynchophorus ferrugineus



» Palme: riconoscimento infestazione
» Attrezzature per endoterapia sulle palme
» Indirizzi utili
» Modalità di intervento endoterapico e risultati 2008
» News
» Links

Rhynchophorus ferrugineus: descrizione


L'adulto di Rhynchophorus ferrugineus ha colore marrone-rossastro, con striature nere sulle elitre. La lunghezza varia tra i 20 ed i 40 mm.
Il corpo è allargato, con elitre finemente striate di scuro. Pronoto liscio e con la base arrotondata più chiaro.
La caratteristica peculiare dell'adulto è il rostro, che porta le antenne clavicolate , di forma cilindrica. Nei maschi si può notare la presenza di setole nella parte terminale.

Larva

La larva apoda (senza zampe), di colore biancastro con capo fortemente indurito ed arrotondato, di colore scuro supera i 5 cm di lunghezza.
A maturità si trasforma in pupa all'interno di un bozzolo con dimensioni medie di 80x35 mm, formato entro cavità alla base delle foglie o all'interno della materia organica sulla sommità dello stipite.
In alcuni casi larva e pupa rinchiusa nel bozzolo sono stati rinvenuti all'interno dello stipite, e addirittura nel ceppo di palme abbattute.

Rhynchophorus ferrugineus: Biologia

Questo insetto si sviluppa all'interno delle palme attaccate.
Di solito gli adulti sono attratti da piante danneggiate o malate, (e sono attratti fortemente da piante danneggiate o potate male) ma è possibile anche l'infestazione di piante sane.
Individuata una palma idonea, i maschi di rilasciano un feromone di aggregazione (non un feromone sessuale) capace di richiamare molti individui, al fine di favorire il successo riproduttivo.
Le femmine depongono le loro uova in fori praticati con il rostro nelle parti che offrono meno resistenza, sia alla base delle foglie o dei giovani germogli, sia nelle ferite o nelle cicatrici presenti sulla pianta.
La femmina depone le uova all'interno dei fori o delle gallerie preesistenti e provvede poi a chiuderne l'apertura in modo da proteggere le uova.
La femmina può deporre durante la sua vita uno-due uova al giorno.

Le uova schiudono in circa tre giorni e le larve neonate cominciano divorare i tessuti più teneri. La larva scava gallerie anche molto profonde all'interno del peduncolo fogliare e dello stipite che riempie di rosura mescolata ad essudati della pianta.
Numerose gallerie possono minare la stabilità della palma fino a determinarne la caduta.
La larva raggiunge la maturità in circa tre mesi.
A maturità la larva cessa di alimentarsi e costruisce un bozzolo con le fibre della pianta.
Il bozzolo così formato misura circa 80x35 mm, è ovale e leggermente allungato. Generalmente il bozzolo viene formato entro cavità scavate alla base dei peduncoli fogliari, oppure tra la sostanza organica all'ascella delle foglie.
Il periodo larvale varia 1 - 3 mesi.
Il ciclo di vita è di circa 4 mesi.

Rhynchophorus ferrugineus: Palme

Il R. ferrugineus è in grado di attaccare numerose Arecaceae: Phoenix canariensis, Phoenix dactylifera, Phoenix sylvestris, Washingtonia sp., Livistona decipiens, Areca catechu, Arenga pinnata, Borassus flabellifer, Caryota maxima, Caryota cumingii, Corypha elata, Corypha gebanga, Elaeis guineensis, Metroxylon sagu, Roystonea regia, Sabal umbraculifera, Trachycarpus fortunei, Cocos nucifera.

Le segnalazioni in Italia riferiscono di infestazioni quasi esclusivamente a carico di esemplari del genere Phoenix.